Il piacere di cucinare: ricetta mon amour 19

Tris di polpette

non solo carne: polpette di melanzane, di patate, di zucchine

Genera segnalibro - Condividi

Non c'è cucina della memoria che non passi attraverso le meravigliose polpette di casa.

Nella mia famiglia le polpette hanno sempre avuto un valore autonomo: si preparavano, cioè, indipendentemente dagli avanzi e dalla necessità di riciclarli. Certo, se restavano delle patate lesse dal giorno prima, perchè no?

Comunque, di carne, di pesce, di patate o altro, il rito a casa mia prevedeva che i bambini avessero un anticipo, mentre si cucinava, in attesa del pranzo: una delle mie maggiori delizie è, perciò, il ricordo della polpetta di patate mangiata nel panino ancora calda. Ebbene sì: pane e patate, a dispetto dell'allora imperante credo pediatrico nell'alimentazione iperproteica: oggi per fortura è riconosciuto da anni il valore completo di un prodotto semplice, a base di farinacei, ma equilibrato da formaggio, uova, olio e aromi vari.

Propongo un piatto di polpette assortite di verdure: è facile organizzare gli ingredienti base anche il giorno prima, così potrete fare la fatica di friggere per una sola volta. Naturalmente un'alternativa valida, nonostante quanto affermato dai puristi della polpetta (la morte della polpetta è fritta!), è la cottura al forno in comode teglie: girando spesso, aggiungendo il filo d'olio e controllando la doratura avrete un risultato comunque buono e più leggero. 

 

polpette di patate

per 4/6 persone

1 kg di patate a pasta gialla

50 gr di parmigiano grattugiato

2 uova medie

pane grattugiato q b

sale, pepe nero, una spruzzata di noce moscata, olio evo

La preparazione è elementare. Per mio gusto non metto nè aglio, nè prezzemolo, ma è una variante molto diffusa che potrete aggiungere agli ingredienti, così come potrete eliminare, se non piace, la noce moscata o, se ci sono bambini, il pepe.

Passate al passaverdure le patate che avrete precedentemente lessate. Aggiungete il formaggio, le uova, gli aromi e, se necessario, un pò di  pane grattugiato o un goccio di latte per avere un impasto morbido. Preparate le polpette dando la forma che volete e passatele nel panegrattugiato prima di friggerle.

 

polpette di melanzane

anche questo piatto è un classico della cucina casalinga. A differenza di tante ricette che prevedono le melanzane lessate o infornate, preferisco questa mia variante che ritengo più gustosa.

per 4/6 persone

3/4 melanzane, meglio del tipo violetta

1 cipolla media bianca

1/2 patate medie

una manciata di capperi

50 gr di formaggio parmigiano grattugiato

pane grattugiato qb

sale, pepe, 1 foglia di salvia, poco rosmarino,olio evo

Conviene preparare prima le melanzane, tagliandole a fette e mettendole sotto sale finchè avranno dato l'acqua di vegetazione. Una volta scolate e strizzate, tagliate le fette di melanzane a cubetti e aggiungeteli alla cipolla e alle patate, pure tagliate a tocchetti. Mettete il tutto in una casseruola con olio e poca acqua, aromatizzate con la salvia e il rosmarino e cuocete a fuoco medio girando spesso finchè avrete ottenuto un impasto abbastanza denso. Togliete gli aromi e frullate col mixer o col passaverdure. Unire al composto il formaggio,le uova, i capperi,il sale. Controllate il sale per evitare che sia eccessivo, visto che usate melanzane già salate e capperi. Se necessario, aggiungere pane grattugiato. Preparate delle polpette di forma tonda o oblunga e friggete.

 

polpette di zucchine

per 4/6 persone

4/ 5 zucchine verdi

5o gr di formaggio parmigiano grattugiato

2 uova

pane grattugiato qb

sale, olio evo

Fate rosolare le zucchine tagliate a cubetti, friggendole in olio o mettendole in forno. Fatele intiepidire e schiacciatele con il mixer o con il passaverdure. Impastate le zucchine, il formaggio, le uova e il panegrattugiato. Formate le polpettine, passatele nel pane grattugiato e friggete in olio caldissimo.

 

Servite il tris di polpette su un vassoio e gustatele come preferite, anche tiepide o fredde, accompagnate da insalatine fantasia e coppe di frutta di stagione: la cena, molto conviviale, è risolta!

 

vai avanti di una paginatorna indietro di una pagina
cucina  |  dina  |   Genera segnalibro - Condividi   |   aggiungi un commento
Aggiungi un commento

Nome

e-mail (opzionale, non sarà mai pubblicata)

web

Oggetto

Commento

Inviami una notifica via email ad ogni nuovo commento su questa pagina.

Per ragioni di sicurezza è necessario inserire la seguente stringa alphanumerica rispettando le maiuscole e le minuscole:

Logo e suggerimenti grafici: Emilie Barret - HTML : Nino Martino - Sviluppo del sistema di gestione dei contenuti (CMS): Roberto Puzzanghera | login