Bansky.
Siamo sicuri che una lavoratrice inquadrata a lavorare per l'eternità non si possa ribellare?

Nino Martino, docente di matematica e fisica in pensione, ha impiegato parte del tempo della sua vita in attività politiche e sindacali, ma il suo impegno dichiarato è la didattica della fisica e della scienza, la scrittura, il giardinaggio

recensioni

Il romanzo poliziesco contemporaneo tra tensione morale e impegno sociale
Recensione di Nino Martino sul saggio di Dina Lentini: "...L'idea che sta alla base del saggio di Dina Lentini è che il delitto rappresenta una rottura della struttura della vita quotidiana. La vita quotidiana, nella sua routine, tende a mascherare conflitti, sentimenti, problemi sociali..."

i racconti

nonno Mariano e le onde senza risacca
"....La passeggiata a mare di Milazzo è lunga e larga. Tutta coperta di alberi, il fogliame è fittissimo. E' sera, è estate e c'è ancora un po' di luce...."

Takoradi
"...Quando  siamo partiti da Genova era previsto un viaggio di due mesi. Siamo la classe IV A del Nautico di Genova, è il 1963 e questo è il viaggio di istruzione..."

Patrizia
"...Ho appena fatto l'amore con Patrizia. E' stato bello e adesso scendiamo in strada: la devo accompagnare al tram. Siamo a Milano ed ha appena piovuto..."

il sacco da ginnastica
"...Era quello il tempo in cui andavo ancora al Nautico di Genova, in Piazza Palermo. Abitavo a Quinto e c'era ancora il tram. Al mattino presto uscivo nell'aria buona di Quinto, camminavo con la mia cartella, prendevo il tram e dopo mezz'ora scendevo proprio in Piazza Palermo...."

la didattica

didattica delle scienze

le lezioni di fisica, gli appunti, i test

lezioni di relatività

interventi sulla didattica

i saggi critici

due forme narrative, il "giallo" e la fantascienza

Due forme narrative a confronto. Come si è evoluto il genere "giallo" e come si è evoluto il genere "fantascienza" oggi?

La caccia ai fantasmi, l'orrore, il fantastico, la fantascienza e la noia -  Parte prima: fantasmi e vampiri (con qualche strega)
"... Conviene dunque stornare l'attenzione sostituendo il mistero con una recitazione del mistero, con una rappresentazione di finti misteri, che in quanto finti misteri non sono indagabili, non stimolano la curiosità di capire

Logo e suggerimenti grafici: Emilie Barret - HTML : Nino Martino - Sviluppo del sistema di gestione dei contenuti (CMS): Roberto Puzzanghera | login