Anne Perry: il giallo come tensione morale

The essence of my writing is...

le immagini riportate in queste pagina sono di Yves-Marie Hue, scattate nel museo di Bruxelles

Genera segnalibro - Condividi

(Questo articolo è "obsoleto". È uscito un saggio sul romanzo poliziesco contemporaneo completamente aggiornato e rifatto, che contiene una sezione su Anne Perry, a breve uscirà anche una monografia su Anne Perry. Per la critica aggiornata su Anne Perry e alla sua opera riferirsi ai due saggi. Il primo dal titolo "Il romanzo poliziesco contemporaneo tra tensione morale e impegno sociale, Delos 2019 è acquistabile in tutti gli store)

“ The essence of [my] writing is the exploration of the necessity for self-mastery, courage and compassion” (1)

E' un caso fortunato che il successo commerciale abbia premiato una delle scrittrici contemporanee di crime-stories più sensibili sul piano dell'impostazione storico-filosofica, capace di unire ai tradizionali e più seducenti ingredienti del poliziesco di matrice anglosassone uno spessore di indagine sociale ed umana che spazia dai temi introspettivi alle problematiche della ricostruzione storica.

cover Il Romanzo poliziesco contemporaneo tra tensione morale e impegno socialeQuesto saggio potete acquistarlo:
in formato kondle seguendo questo link
oppure, sempre online, nei principali store (Feltrinelli, Unilibro, Mondadori...)

Anne Perry ha conosciuto un successo straordinario a partire dal 1979, l'anno nel quale il suo primo romanzo, “Il boia di Cater Street”(2), ha inaugurato la lunga serie dedicata all'ispettore Pitt(3) e all'età vittoriana facendo emergere i temi che saranno sempre cari all'autrice: la dimensione della responsabilità individuale di fronte alla scelta e la conoscenza delle condizioni sociali e umane che in uno specifico contesto storico rendono possibili comportamenti devianti e non.

Per il primo aspetto, il singolo emerge in tutta la sua solitudine, impegnato a sciogliere il dilemma fra passione e interesse personale da una parte, ansia di giustizia e senso dell'onore dall'altra: Perry porta spesso questa situazione al limite inquadrando i suoi personaggi in una condizione esistenziale di sofferenza e assoluta nudità di fronte alla propria coscienza, un momento nel quale è molto forte non solo il rischio dello scacco, ma quello dell'innesco di conseguenze irreversibili per la vita degli altri e della comunità.

 foto di Yves-Marie Hue di un dipinto esposto a Bruxelles

Per quanto riguarda, poi, lo specifico storico dell'azione, l'autrice ne ricerca le complesse dinamiche sia nel microcosmo del villaggio, sia a livello di politica nazionale e internazionale: le scelte degli individui vengono comprese, e in parte giustificate, alla luce del ruolo svolto da organismi e istituzioni che ne guidano e plasmano la crescita.

(1)Diana Cooper -Clark, Interview with Anne Perry, 1982
(2)The Cater Street Hangman, 1979, Il Giallo Mondadori n 1720; I Classici del giallo Mondadori n 803
(3)Si tratta di oltre 25 romanzi, la maggior parte dei quali ormai in traduzione italiana

Il rapporto tra sfera sociale e mondo personale è sempre segnato, comunque, da reciprocità e Perry mostra di credere in una dialettica dagli esiti positivi in termini di evoluzione della personalità e della società. In questo senso l'ispettore Pitt, con i suoi dubbi e la sua sensibilità, è figura emblematica, che riassume difficoltà e contraddizioni, ma anche le possibilità di un percorso di vita migliore.

vai avanti di una pagina
cultura  |  dina  |  letture  |  saggistica gialla  |  societÓ  |  aggiungi un commento

Logo e suggerimenti grafici: Emilie Barret - HTML : Nino Martino - Sviluppo del sistema di gestione dei contenuti (CMS): Roberto Puzzanghera

| login