foto di un Murale sulla parete di una casa di un quartiere popolare di Madrid. Al di là dell'inferriata un uomo sdraiato su un ramo guarda i rami dell'albero pieni di stelle

Scrivere un libro per goderne la magia: Elizabeth Strout

Dina Lentini Recensione su tre romanzi di Strout pubblicati in Italia. È convinzione di Elizabeth Strout che la letteratura sia ben più di un conforto, di una strategia di sopravvivenza o di un modo fra tanti per comunicare E’ convinzione di Elizabeth Strout che la letteratura sia ben più di un conforto, di una strategia

scontro improbabibile di un uomo con un BEM Bug Eyed Monster

Si fa presto a urlare all’Alieno.

Mario Pesce Verba Aliena. la follia è l’unica categoria umana nella quale si può interpretare, e quindi rapportarsi e entrare in comunicazione con, l’alienità? VERBA ALIENA E’ dall’ultima chiacchierata con Sandro Battisti che questa idea mi frulla in testa. E non mi sto riferendo a quello di Ridley Scott e neppure al mostro fatto di

La scomparsa di un mito: Ruth Rendell

Dina Lentini un breve saggio su Ruth Rendell Risonanze e variazioni sui temi del romanzo poliziesco. Gli appassionati di narrativa poliziesca danno ormai per scontata la tendenza di molti autori contemporanei all’utilizzo della trama di tipo investigativo come occasione per parlare d’altro, per avviare una ricerca di carattere sociale, psicologico, umano. Ruth Rendell ha intrapreso

Le ‘Undici Solitudini’ di Richard Yates, una recensione

Dina Lentini Valutazione, autovalutazione e altro Le ‘undici solitudini’ di Richard Yates, valutazione, autovalutazione e altro. Quando scrive “Il dottor Geco”, nei primi anni ’60 i , Richard Yates non ha certo obiettivi di tipo psicopedagogico: ciò che gli interessa è la fenomenologia della solitudine, descritta secondo il modello minimalista nella gamma infinita e irripetibile

Maestri di successo: Eric-Emmanuel Schmitt

Dina Lentini un intervento critico di Dina Lentini il potere salvifico dell’immaginazione Frutto di uno slancio creativo e di una prolificità eccezionali, i libri di EES hanno facilmente superato i confini nazionali francesi e conquistato, con traduzioni in più di quaranta lingue, il mercato internazionale. Il successo, di pubblico e di critica, ha largamente e

cover del romanzo Irene

Irene, una recensione

Dina Lentini Nascita e crescita di una IA : “Irene” di Nino Martino, Odissea Digital 2020, premio Odissea 2020 “Dormo e sogno città…” Roberto è un navigatore dello spazio esperto e, come tante altre volte, si è abituato velocemente al senso di estraneità provocato dal paesaggio alieno di un nuovo pianeta. E’ stato formato per

copertina del romanzo "Blu è il oclore del tempo" di Nino Martino

Blu è il colore del tempo, una recensione

Dina Lentini Paesaggi terrestri e alieni, paesaggi mentali e umani. “La vita è forte. Nasce ovunque, incomprensibilmente ovunque. E ovunque si evolve e diventa cosciente. E noi eravamo una delle sue forme.” Nei romanzi di fantascienza di Nino Martino gli scienziati inseguono sogni. Sono sogni carichi di realtà: della più imprevedibile, infinitamente mutevole e destabilizzante

immagine d'epoca di Porta Soprana da una cartolina dell'autrice

Se andate a Genova

Giovanna Repetto Una poesia su Genova di Giovanna Repetto, scrittrice di romanzi, racconti e anche di poesie. Ed è assolutamente genovese.I suoi romanzi: Icarus, Il sigillo del dolore (Avatar Vol. 46), La mappa dei gesti possibili (ALIA Arcipelago Vol. 1), la trilogia Il Nastro di Sanchez, – Il figlio di Nergal – Tequiero La stagione